Home business Finanza vs finanzieri

Finanza vs finanzieri

da Admin

Antoine Bernheim ed il poulies bretone vs George Soros e la speculazione globale

di AS e DNO per LINSOLENTE.COM

Oggi esamineremo due profili distinti e distanti del mondo finanziario, quello di Antoine Bernheim, ritenuto da moltissimi un genio, in quanto inventore del sistema poulies bretone, e George Soros, soggetto che non gode ovunque di una buona reputazione, e sul quale grava un mandato di cattura internazionale emesso dalla Federazione Russa.

Lo scopo è quello di chiarire che quella finanziaria è una attività fatta da persone, pertanto i suoi effetti dipendono dall’etica professionale degli operatori.

Relativamente ad Antoine Bernheim va ricordato perché è l’inventore del Poulies Bretone, quindi di un sistema di Holding a caduta, attraverso il quale l’azionista di riferimento della Holding principale riesce a controllare un vasto impero finanziario con un capitale complessivamente limitato; questo modello oggi è adottato anche dalla EXOR, la società finanziaria di cui è presidente Jhon Elkann.

Nel corso della sua vita Antoine Bernheim ha realizzato molti progetti, la caratteristica distintiva di ciascuno di essi è sempre stata quella di costruire attività finanziarie volte a creare patrimoni economici grande valore, quindi per lui la FINANZA ERA UNO DEGLI STRUMENTI ATTRAVERSO I QUALI GENERARE LA CRESCITA DELL’ECONOMIA REALE, CON LA PRODUZIONE DEI BENEFICI CHE DA TUTTO CIO’ DERIVA… non si adoperava per far fallire banche, stati o per operazioni similari.

Per Bernheim parlano anche le onorificenze ricevute in vita:

  • 1995 Grand’Ufficiale dell’Ordine al Merito delle Repubblica italiana;
  • 1997 Commendatore dell’Ordine Nazionale Cruzeiro do Sul (Brasile);
  • 2006 Commendatore dell’Ordine delle Arti e delle Lettere;
  • 2007 Gran Croce della Legion d’onore;
  • Cittadinanza onoraria di Trieste, la città delle Assicurazione Le Generali;

In Francia a dovergli praticamente tutto sono personaggi del calibro di Vincent Bollorè, Francois Pinault e Bernard Aranult. Bollorè in particolar modo è riuscito ad espandere il piccolo gruppo di famiglia, fino a trasformarlo in un impero economico-finanziario che va dal settore delle telecomunicazioni a quello dei trasporti, utilizzando il sistema del Poulies Bretone.

Relativamente a George Soros non possiamo non ricordare il suo aver sbancato la Banca d’Inghilterra nel 1992; egli è stato l’unico ad aver costretto il Regno Unito ad uscire dallo SME svalutando la sterlina, producendo allo stesso un danno quantificato in 3.4 mld di Sterline.

Il 16 settembre del 1992 il gruppo di SOROS vendette allo scoperto un quantitativo enorme di Sterline, pare che la massa accumulata fosse pari a 10 mld di $, costringendo il governo di Jhon Major a svalutare la moneta, dopo che la Banca di Inghilterra si era dissanguata per ricomprare quelle immesse sul mercato monetario dal gruppo del finanziere ungherese.

Quell’operazione speculativa fece salire di parecchio l’inflazione nel Regno Unito, generando non poche tensioni economiche, sociali e politiche.

Il finanziere Soros è un interventista politico, Bernheim non lo è mai stato, il Francese al massimo si è limitato a mettere a disposizione le proprie idee, contribuendo alla redazione di programmi elettorali di quanti si fossero rivolti a lui per dei consigli, è questo il caso di Silvio Berlusconi.

Soros fa politica attiva, propugna la legalizzazione dell’uso delle droghe, spesso, a partire dal 2003/04 ha fatto ingenti donazioni ai democratici americani, ed ai gruppi progressisti Europei, per sostenere la MONDIALIZZAZIONE ECONOMICA E SOCIO-CULTURALE, alimentando anche fattori che producono la logica conseguenza di apocalittici flussi migratori.

Bernheim ragionava con i politici e la politica, Soros pretende di orientarne e predeterminarne le scelte, il primo cercava di costruire, tenendo conto delle sensibilità di tutti, il secondo cerca di demolire tutto ciò che non lo aggrada, per sostituirlo con chi lo compiace.

In conclusione possiamo dire che BERNHEIM ha rappresentato la Finanza Etica, Soros rappresenta quella distruttiva.

You may also like

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Accetta Leggi la Privacy Policy.